Jeffrey Herlings e Clement Desalle vincono in Trentino. Arnaud Tonus e Antonio Cairoli rimango i leader dei campionati.

Round 4: GP of Trentino - Arco di Trento - 13.04.2014

Il vincitore della MxGP Clement Desalle

Dopo le tre trasferte di Qatar-Thailandia-Brasile, il campionato del mondo motocross è ritornato nel vecchio continente passando sotto le pendici delle dolomiti. Il circuito di Arco di Trento ha accolto al meglio tutti i protagonisti, come protagonista è stata Athena-GET per mano di Clement Desalle (Suzuki Rockstar) che ha conquistato il successo nella classe regina del fuoristrada, la MXGP. Il belga ha conquistato la vittoria assoluta con due prestazioni di grande livello che gli hanno permesso di salire sul gradino più alto del podio e soprattutto di recuperare terreno in classifica generale, portandosi al secondo posto alle spalle del campione in carica Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory) quinto a fine giornata. A completare il successo Athena-GET ci hanno pensato Jeremy Van Horebeek (Yamaha Rinaldi) e Kevin Strijbos (Suzuki Rockstar) che si sono rispettivamente piazzati al secondo e terzo posto nella classifica del GP. Nella classe MX2, ritorno in gara e alla vittoria per il campione in carica Jeffrey Herlings (KTM Red Bull Factory) che, dopo l’assenza al GP del Brasile causa infortunio, è ritornato in pista più motivato e aggressivo che mai riportandosi immediatamente sul gradino più alto del podio. Alle sue spalle ha concluso il GP Arnaud Tonus (Kawasaki CLS) che rimane ancora saldamente al comando della classifica provvisoria di campionato.

Il campionato del mondo motocross si sposta immediatamente in Bulgaria dove, domenica prossima sul circuito di Sevlievo, si svolgerà la quinta prova di questa stagione. 

SambAthena! Antonio Cairoli e Arnaud Tonus si sono aggiudicati il GP del Brasile. Athena domina il mondiale motocross.

Round 3: GP of Brazil - Beto Carrero 30.03.2014

Cairoli vince anche in Brasile

Terzo appuntamento con il campionato del mondo motocross che si è disputato all’interno del parco di divertimenti “Beto Carrero World” situato nella regione di Santa Catarina nel sud-est del Brasile. Due giornate estive hanno accolto i partecipanti anche se a metà pomeriggio della giornata di gare, una leggera pioggia ha rinfrescato piloti, addetti ai lavori e pubblico. Un pubblico straripante quello che ha visto prevalere i colori Athena su tutti. Nella MX2 è stato Arnaud Tonus (Kawasaki CLS) ad aggiudicarsi il GP con una vittoria e un secondo posto di manche. Lo svizzero ha portato alla vittoria la sua Kawasaki equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Con la sua prima vittoria in un GP iridato, Tonus ha anche conquistato la tabella rossa di leader della classifica provvisoria. Nella classe regina invece, la MXGP, ancora una “doppietta” per il sette volte iridato Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory) che, come sempre supportato da Athena-GET, ha centrato la sua sessantacinquesima vittoria in carriera. Dopo soltanto tre GP disputati, Cairoli guida saldamente la classifica generale con trenta punti di vantaggio sul più immediato inseguitore.  A completare il successo Athena-GET nella classe maggiore, ci hanno pensato Clement Desalle (Suzuki Rockstar) e Jeremy Van Horebeek (Yamaha Rinaldi) che hanno concluso rispettivamente al secondo e terzo posto il GP del Brasile. Ora il mondiale motocross effettua una settimana di riposo per riportare in Europa uomini e mezzi. Nel week end del 12-13 Aprile si tornerà in pista con il GP del Trentino che si svolgerà sul tracciato di Arco di Trento.

Doppietta e tabella rossa per Cairoli e Herlings

Round 2: GP of Thailand - Si Racha, 09.03.2014

Doppietta per Cairoli e Herlings in Thailandia

Secondo appuntamento con il mondiale motocross e doppia vittoria dei piloti “targati” Athena-GET. Sul circuito di Si Racha, ottanta chilometri a sud di Bangkok in Thailandia, Jeffrey Herlings e Antonio Cairoli, entrambi in sella alle KTM Red Bull Factory Racing, si sono aggiudicati rispettivamente le classi MX2 e MXGP. I due piloti, supportati da Athena-GET, comandano le classifiche delle categorie con autorità, soltanto dopo due delle diciotto gare previste in questa stagione. Dylan Ferrandis (Kawasaki CLS Monster Energy) impegnato in gara con i prodotti Athena-GET e più nello specifico con la centralina GP1-EVO e il sistema di acquisizione dati M40, dopo la splendida vittoria di manche della settima scorsa in Qatar e il secondo gradino del podio, questa volta non è riuscito a ripetersi per pochi punti conquistando il quarto posto nella classifica assoluta di giornata. Arnaud Tonus e Alessandro Lupino, sempre in sella alle Kawasaki CLS Monster Energy, si sono rispettivamente classificati al sesto e ottavo posto nel GP con Jordi Tixier (KTM Red Bull Factory Racing) settimo a fine GP, per un quintetto di piloti Athena-GET nella top ten di giornata.

Nella MXGP invece, un terzetto di piloti Athena-GET, hanno dominato la calda giornata thailandese. Al vertice di questi piloti, il sette volte campione del mondo Antonio Cairoli che, con la perentoria doppietta conquistata, si è riportato in vetta alla classifica iridata. Alle sue spalle, hanno chiuso il GP, Clement Desalle (Rockstar Energy Suzuki World MXGP) e Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing) entrambi a bordo di moto equipaggiate con il sistema di acquisizione dati M40.

Il mondiale motocross osserva due settimane di riposo prima di ripresentarsi in gara in Brasile, dove sul circuito di Beto Carrero si disputerà il terzo GP della stagione nel week end del 29-30 marzo.

Articolo di Enzo Tempestini

Athena & MxGP: una partnership più forte che mai

Athena & MxGP

Il nuovo accordo triennale prevede grande visibilità del marchio Athena nel sito ufficiale MXGP, nei circuiti del mondiale motocross, nei backdrop delle premiazioni e negli spot pubblicitari in onda sui canali televisivi.

 FUNCHAL (Portogallo), 23 Febbraio 2014ATHENA SPA è lieta di annunciare l’accordo di collaborazione triennale siglato con Youthstream e MXGP (FIM Motocross World Championship) e con MXoN (Monster Energy FIM Motocross of Nations). Nell’ambito di questo accordo il marchio vicentino diventerà il partner ufficiale di “Motorcycling Equipment”.

Youthstream Group LDA è la società che gestisce in esclusiva i diritti mondiali televisivi, promozionali e di marketing del Campionato Mondiale di Motocross FIM, Campionato Motocross delle Nazioni, Campionato Mondiale Motocross Femminile, Veteran's Motocross World Cup, FIM Junior Motocross World Championship, FIM Snowcross World Championship, Motocross European Championship e Campionato Europeo delle Nazioni.

Erardo Ratzenbeck, General Manager di ATHENA Spa: “ Athena, da diversi anni, gode di un’ottima collaborazione con il team di Youthstream, e da oggi rafforzeremo la collaborazione con MXGP in qualità di partner tecnico ufficiale. Assieme ci impegneremo a promuovere questo appassionante sport!”

L’accordo prevede l’esposizione del logo ATHENA nella pagina web ufficiale del MXGP (www.mxgp.com), nelle piste gara, nei backdrop di premiazione e negli spot pubblicitari in onda sui canali televisivi.

La partenership MXGP e ATHENA inizierà con la prima gara del MXGP in Qatar, il 1° marzo, a Losail.

Report sugli Internazionali d’Italia 2014

Tony Cairoli è sempre protagonista

L’edizione 2014 degli Internazionali d’Italia è giunta al termine con la gara di Montevarchi. La manifestazione è stata caratterizzata dal grande spettacolo e dalla presenza di diversi top rider.

Athena ha portato bene al Team Kawasaki Cls, nostro ospite la scorsa settimana per il team shooting e per dei test alle centraline GET,  che nella classe Mx2 ha portato a casa il primo e il secondo posto con Tonus e Ferrandis. Il titolo è stato però conquistato da Christophe Charlier su Yamaha, grazie al terzo posto conquistati e ai due secondi posti di Riola e Noto.

Nella classe Mx1, il dominatore delle prime due gare Tony Cairoli è stato costretto subito al ritiro per un contatto in partenza che gli ha provocato una forte distorsione alla caviglia e che gli ha tolto la possibilità di fare tre su tre e di vincere il titolo, che è andato a Jeremy Van Horebeek che, come Charlier, ha vinto gli Internazionali senza aver vinto nessuna gara. A Montevarchi, ancora una Kawasaki sul gradino più alto del podio con Gautier Paulin.

Nella classe Elite, Cairoli si presenta comunque al cancelletto di partenza, nonostante il piede dolorante, onorando così le migliaia di tifosi presenti a Montevarchi e portando a casa il titolo grazie al quarto posto finale.

Nonostante l’infortunio, l’edizione 2014 degli Internazionali d’Italia ha dimostrato ancora una volta che il pilota da battere è sempre il Tony Nazionale.

Il prossimo appuntamento è fra due settimane a Losail, per la prima gara del Mondiale Motocross. 

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9
LiveZilla Live Help