Romain Febvre, le mani sul titolo iridato. Valentin Guillod leader “virtuale” della MX2.

Round 13: GP of Czech Republic - Loket - 26.07.2015

Pauls Jonass (#41 Red Bull KTM Factory MX2)

È stato un week end di gare caratterizzato dal vento che ha spazzato prepotentemente il circuito “Serpentine” di Loket, quello che ha fatto segnare il GP numero tredici della stagione 2015. Ma il vento dell’est non è riuscito a spazzare via la forza dei piloti Athena – GET che anche in questa occasione si sono fatti valere raggiungendo il massimo dei risultati: la vittoria. Nella classe regina è stato ancora una volta il leader della classifica Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) a mostrare il suo momento di grazia raggiungendo la sua seconda doppietta di stagione aumentando il suo vantaggio nella classifica generale. Il francese, ha portato in gara la Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Sul terzo gradino del podio è salito invece, il rientrante Clement Desalle (Suzuki – Rockstar Energy) che è tornato in gara dopo cinque gare di stop, e come sempre, ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET. Quarto di giornata, il compagno di squadra di Desalle, Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) anche lui in gara con la M40 GET e quinto assoluto l’altro belga Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube). Nella classe minore, la MX2, la vittoria è andata nelle mani di Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) che si è portato al secondo posto in campionato ma che, virtualmente, è il nuovo leader della classifica visto che Jeffrey Herlings è stato vittima di un infortunio e sarà costretto a saltare tutte le gare ancora in programma. Ottima invece la gara del suo compagno di squadra Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory) che ha condotto la sua KTM supportata da Athena GET al secondo posto assoluto nella classifica di giornata . A completare il podio tutto targato Athena GET ci ha pensato Jordi Tixier (Kawasaki KRT MX2) che ha portato al sua KXF 250 equipaggiata con parti meccaniche Athena, la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 sul terzo gradino. Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Belgio, a Lommel, dove nel week end del 1-2 agosto si disputerà il quattordicesimo GP della stagione in corso.

Romain Febvre aumenta il suo vantaggio in classifica. Cairoli impressionante. Herlings è assente e Pauls Jonass conquista il secondo posto.

Round 12: GP of Latvia - Kegums - 12.07.2015

Glen Coldenhoff (#259 Suzuki Racing Team)

Dodicesimo GP del 2105 che si è disputato sul “Zelta Zirgs” di Kegums, in Lettonia, a circa cinquanta chilometri dalla capitale Riga. Condizioni meteo altalenanti hanno caratterizzato tutto il week end con una forte pioggia che ha aperto la giornata di domenica. Il fondo sabbioso ha retto bene alle intemperie, ma i piloti hanno trovato un fondo difficile da interpretare che ha messo in risalto le qualità dei singoli. Nella classe MX2 la notizia del giorno è stata l'assenza del leader della classifica assoluta Jeffrey Herlings, infortunato nel GP di Svezia della settimana scorsa e costretto a saltare la gara a causa della lesione riportata al mignolo della mano sinistra. Degno sostituto dell’olandese è stato il pilota di casa Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory) che ha condotto la sua KTM supportata da Athena GET al secondo posto assoluto nella classifica di giornata. Podio mancato di poco invece per Jeremy Seewer (Suzuki Rockstar Energy Europe) che ha finito la gara in quarta posizione. Nella MXGP invece, prima vittoria di GP per l’olandese Glen Coldenhoff (Rockstar Energy Suzuki Europe) che ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET. Terzo posto di giornata per Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) che continua a guidare la classifica iridata in sella alla Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Quarto posto assoluto per Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) che anche questa volta ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET . Prestazione ancora da incorniciare per Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory) sempre in sella alla sua KTM SX-F 450 supportata da Athena – GET. Il campione in carica, anche se a corto di allenamento, è riuscito nell’impresa di conquistare due volte il quarto posto concludendo il GP in quinta posizione. La frattura al braccio sinistro non gli permettere di rendere al meglio, ma il campione siciliano non smette di sorprendere a suon di prestazioni.

Il campionato del mondo motocross ritornerà in gara fra due settimane in Repubblica Ceca, a Loket, dove nel week end del 25-26 luglio si disputerà il tredicesimo GP della stagione in corso.

Poker di Romain Febvre. Herlings cade e si infortuna di nuovo, ma resta leader della MX2. Cairoli sfortunato ma eroico allo stesso tempo.

Round 11: GP of Sweden - Uddevalla - 05.07.2015

MXGP of Sweden - Uddevalla

Undicesimo GP della stagione 2015 che si è disputato a Uddevalla, in Svezia, in condizioni climatiche più consone al sud dell’Europa che a un paese scandinavo, con temperature che hanno sfiorato i 30 gradi. Nella MXGP, il neo capoclassifica Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) ha conquistato la sua quarta vittoria consecutiva in un GP, riuscendo a vincere entrambe le manche in programma. In sella alla Yamaha 450 Factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40, è stato capace di conquistare l’intero bottino di punti in palio, allungando in classifica generale a + 39 su Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory). Il campione in carica, sempre a bordo della SX-F 450 supportata da Athena – GET, ha disputato una gara dai due volti. Nella prima manche è stato costretto a un difficile recupero dopo essere scivolato a terra a causa di un contatto con un altro pilota e ha chiuso al tredicesimo posto. In gara 2 invece, è riuscito a scattare nel gruppo dei migliori e a chiudere la manche al terzo posto. TC222 ha conquistato il settimo posto assoluto nel GP. Secondo sul podio invece, Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube) che è tornato il pilota consistente che conoscevamo, sempre in sella alla Yamaha 450 Factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. A chiudere la splendida “tripletta” Athena – GET ci ha pensato Kevin Strijbos, (Suzuki – Rockstar Energy) che ha portato sul terzo gradino del podio l’acquisizione dati Athena – GET. Nella MX2 invece, doppio podio per i nostri brand, per merito di Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) che ha conquistato il secondo gradino del podio sfruttando tutto il potenziale della sua Yamaha equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Terzo assoluto, Jeremy Seewer (Suzuki Rokstar Energy Europe) sempre in gara con il sistema di acquisizione dati M40. Giornata da dimenticare per Jeffrey Herlings (KTM Red Bull Factory) che dopo la vittoria della prima manche, a distanza di dieci giorni dall’intervento chirurgico alla spalla destra, al via della seconda prova è scivolato a terra riportando una lesione al mignolo della mano sinistra che lo ha costretto a ricorrere ancora una volta a un intervento chirurgico. Nonostante la battuta a vuoto, JH84 guida la classifica assoluta di categoria con un ottimo margine sul più immediato inseguitore.

Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Lettonia, a Kegums, dove nel week end del 11-12 luglio si disputerà il dodicesimo GP della stagione in corso

Continua la serie positiva di Romain Febvre. Herlings infortunato. Il francese vince il terzo GP consecutivo mentre l’olandese è costretto alla resa. Cairoli eroico.

Round 10: GP of Germany - Teutschenthal - 21.06.2015

Kevin Strijbos (#22 Suzuki Rockstar Energy)

Con il GP di Germania è iniziata la seconda metà della stagione 2015. È stato il “Talkessel” di Teutschenthal a ospitare la gara che ha aperto il “girono di ritorno”. Nella classe regina, la MXGP, anche questa settimana è stato Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) a conquistare la vittoria assoluta centrando il suo terzo successo consecutivo in sella alla Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Splendida la sua vittoria in gara 1, seguita dal secondo posto nella manche conclusiva. Con i punti conquistati in Germania, Febvre è diventato il nuovo leader della classifica assoluta della MXGP. Sul terzo gradino del podio si è piazzato Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) che ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET. Gara da segnare negli annali del motocross, quella disputata da Antonio Cairoli, (KTM Red Bull Factory) sempre in sella alla sua KTM SX-F 450 supportata da Athena - GET. Il campione in carica, ha gareggiato con il braccio sinistro infortunato riuscendo a chiudere il GP in nona posizione. Memorabile la sua seconda manche quando, fino a metà gara, ha lottato per la posizione di leader dovendo poi inevitabilmente alzare il ritmo a causa dei dolori al braccio. Sesto al termine della manche, TC222 ha ancora una volta dato una lezione morale, e di tecnica a tutti i suoi avversari. Nella MX2, ennesimo colpo di scena con il leader del campionato Jeffrey Herlings (KTM Red Bull Factory) che si è infortunato al primo giro della manche di apertura. L’olandese, in gara con la KTM factory supportata da Athena-GET, è caduto e ha riportato la frattura della clavicola sinistra. Rientrato in patria immediatamente dopo l’infortunio, Jeffrey sarà operato per ridurre la frattura e accorciare i tempi di recupero. Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) ha conquistato il terzo gradino del podio.  Anche questa volta, lo svizzero ha sfruttato al meglio la sua Yamaha equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Quarto posto per Jordi Tixier (Kawasaki KRT MX2) che ha portato al sua KXF 250, sempre equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40, ad un passo dal podio iridato.

Il campionato del mondo motocross ritornerà in gara fra due settimane in Svezia, a Uddevalla, dove nel week end del 4-5 luglio si disputerà l’undicesimo GP della stagione in corso.

La seconda di Romain Febvre. Herlings sempre leader della MX2. Il francese vince il secondo GP consecutivo e scala la classifica. Cairoli perde punti ma con una prestazione da Superman.

Round 9: GP of Italy - Maggiora - 14.06.2015

Jeremy Van Horebeek (#89 Monster Energy Yamaha Factory)

Siamo arrivati a metà stagione con il nono GP su diciotto che si è disputato al Mottaccio del Balmone di Maggiora. Il GP d’Italia è stato caratterizzato da condizioni climatiche variabili, che sono andate dai temporali violenti al sole estivo. Nella classe regina, la MXGP, è stato Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) che ha conquistato la vittoria assoluta centrando il suo secondo successo in sella alla Yamaha 450 Factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Dopo la vittoria di gara 1, il francese ha gareggiato nella seconda manche con la moto danneggiata dopo una caduta ma è riuscito ugualmente a portare a casa il successo. Alle sue spalle ha chiuso il GP Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) che ha portato sul secondo gradino del podio l’acquisizione dati Athena – GET. Ottima la quarta posizione per David Philippaerts (DP 19 Racing Yamaha) anche lui in gara con i prodotti Athena – GET. GP sfortunato per il campione in carica Tony Cairoli (KTM Red Bull Factory) che nella qualifica di sabato è caduto e si è infortunato all’avambraccio sinistro riportando una piccola infrazione ossea che ne ha compromesso la prestazione in gara. Nella prima manche è riuscito a chiudere al settimo posto mentre in gara 2 si è dovuto arrendere al dolore concludendo la sua gara in diciottesima posizione. In campionato, TC222 occupa ancora la seconda posizione, staccato di 30 punti dal vertice. Nella MX2, continua la marcia di Jeffrey Herlings che è riuscito a conquistare la vittoria nella seconda manche, e il secondo posto nel GP, sempre in sella alla sua KTM 250 SX-F supportata da Athena-GET. L’olandese rimane saldamente in testa alla classifica generale con 139 punti di vantaggio sul secondo. Terzo gradino del podio per lo svizzero Jeremy Seewer (Suzuki Rokstar Energy Europe) sempre in gara con il sistema di acquisizione dati M40.

Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Germania, a Teutschenthal, dove nel week end del 20-21 giugno si disputerà il decimo GP della stagione in corso

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9