Athena – GET Campione del Mondo MXGP con Romain Febvre e Europeo EMX 250 con Nick Kouwenberg. Nella MX2, Jonass rimane in corsa per il titolo.

Round 16: GP of Netherlands - Assen - 30.08.2015

Romain Febvre (#461 Yamalube Monster Energy Yamaha)

Il GP numero sedici della stagione 2015 si è corso sul tracciato artificiale di Assen, in Olanda. Ricavato all’interno del prestigioso autodromo dove abitualmente fa “tappa” la Moto GP, il fondo sabbioso ha nascosto insidie a non finire per tutti i big del mondiale motocross, giunto alla terzultima tappa. Nella MXGP, giornata da incorniciare per i colori Athena – GET. Romain Febvre, in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 si è laureato Campione del Mondo della classe MXGP. Il francese, al primo anno di permanenza nella classe regina, è riuscito nell’impresa di aggiudicarsi la vittoria assoluta dando dimostrazione di superiorità nei confronti dei suoi avversari in ogni occasione. Febvre, ha chiuso il GP in seconda posizione precedendo sul podio l’olandese Glen Coldenhoff (Suzuki – Rockstar Energy) in gara con il sistema di acquisizione dati M40, terzo a fine gara. Nella classe minore, la MX2, il lettone Pauls Jonass in sella alla sua KTM SXF 250 Red Bull Factory supportata da Athena – GET e promosso a prima guida KTM dopo l’infortunio che ha estromesso anzitempo Jeffrey Herlings dalla lotta per il campionato, si è presentato in Olanda con la tabella rossa di leader della generale ben ancorata sulla sua KTM SXF 250 Factory. Dopo una prima manche corsa sapientemente, dove si è accontentato del secondo posto, Pauls è rimasto vittima di una caduta al via di gara 2 che gli ha compromesso la seconda manche. Infatti, in un contatto tra le moto rimaste coinvolte nella caduta, il suo mezzo meccanico è rimasto danneggiato e il pilota lettone ha dovuto mettere in atto una rimonta dall’ultimo posto che si è conclusa con la tredicesima posizione finale. Per merito dei punteggi acquisiti, Jonass rimane in seconda posizione nella classifica di campionato a tredici lunghezze dal leader della generale, e rimane pienamente in corsa per il titolo iridato che si assegnerà nelle gare oltre oceano previste per i fine settimana del 13 e 20 settembre prossimo in Messico e America. A un soffio dal podio ha chiuso il GP, il belga Julien Lieber (Standing Construct Yamaha Yamalube) che, con la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40, è andato molto vicino alla “zona medaglie” facendo segnare il quarto miglior punteggio di giornata per merito del terzo e del sesto posto raggiunti nelle due manche. 

Citazione d'obbligo anche per Nick Kouwenberg e il Team Honda JTech, che hanno conquistato il Campionato Europeo EMX250 utilizzando la nostra centralina GP1 EVO.

Il mondiale motocross osserva due settimane di riposo prima di tornare in gara il 13 settembre in Messico a Leon, per il, diciassettesimo e penultimo round di questa stagione.

Romain Febvre a un passo dal mondiale. Nella MX2, Pauls Jonass è sempre leader

Round 15: GP of Lombardia - Mantova - 23.08.2015

Romain Febvre (#461 Monster Energy Yamaha Factory)

Inizialmente previsto in Brasile, il GP n. 15 della stagione iridata 2015 si è disputato sul circuito “Tazio Nuvolari” di Mantova. In un weekend estivo ma non caratterizzato dal caldo torrido delle ultime settimane sono scese in pista le due classi che si apprestano ad assegnare i titoli iridati. Nella MX2, la situazione della classifica generale è praticamente rimasta invariata rispetto alla gara precedente dato che Pauls Jonass è stato capace di conquistare il terzo gradino del podio ma a pari merito con il suo diretto avversario per la corona iridata. Il pilota lettone ha mantenuto sulla sua KTM SXF 250 Red Bull Factory supportata da Athena – GET sempre con quattro lunghezze di vantaggio sul più immediato inseguitore. Ad un soffio dal podio, quarto assoluto, ha concluso la gara Benoit Paturel (Kemea Yamaha Yamalube) con la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Il francese è stato seguito da Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) che a causa di qualche errore di troppo in gara ha perso terreno nei confronti di Jonass e dovrà lottare per rimanere in corsa per la conquista del titolo iridato. Nella MXGP, solo la matematica separa Romain Febvre dalla conquista del campionato del mondo della massima categoria. Il pilota del Team Yamaha Factory Racing Yamalube ha conquistato entrambe le manche disputate in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Con i punti conquistati ha portanto a quota 101 il suo vantaggio in classifica generale. Al francese, basterà non perdere punti dal suo inseguitore, nella prossima gara, e si aggiudicherà il titolo con due prove di vantaggio. Alle sue spalle si è classificato il compagno di squadra Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube) sempre in gara con la Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. 

Da segnalare l'esordio nel Mondiale del Team Massignani Racing con i piloti Federico Bracesco in MXGP e Giuseppe Tropepe in MX2. Un particolare elogio a “BRAC” che, grazie al nostro Kit Stage 1, partendo dagli ultimi cancelletti riesce a raggiungere le primissime posizioni alla prima curva, mettendosi alle spalle molti big della classe regina.

Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Olanda, a Assen, dove nel week end del 29-30 agosto si disputerà il sedicesimo GP della stagione in corso

Febvre sempre più leader della MXGP. Guillod: week end da dimenticare. Jonass nuovo leader della MX2, Petrov primo podio in carriera.

Round 14: GP of Belgium - Lommel - 02.08.2015

MXGP Holeshot

Quattordicesimo GP della stagione: l’inferno di sabbia di Lommel ha accolto i paladini del challenge mondiale sotto un sole estivo degno della migliore stagione vacanziera nel sud dell’Europa. Il temuto circuito di Lommel, caratterizzato da una profonda sabbia che lo rende unico al mondo nel suo genere, anche questa volta ha messo a dura prova tutti i protagonisti. Nella classe MX2 la notizia arriva per mano di Pauls Jonass, capace di arrivare due volte secondo tra le dune di sabbia olandesi ma soprattutto capace di agguantare una insperata tabella rossa di leader della classifica provvisoria. Il pilota lettone ha portato sulla sua KTM SXF 250 Red Bull Factory supportata da Athena – GET, la tabella rossa che fino a questo momento era stata saldamente nelle mani del compagno di squadra Herlings, costretto però alla resa per infortunio. Alle sue spalle, terzo assoluto, si è classificato Petar Petrov (Kawasaki KRT MX2), il bulgaro che ha sostituito l’infortunato Dylan Ferrandis. Petrov ha portato la sua KXF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 al terzo posto facendo segnare la sua prima apparizione in carriera sul podio mondiale. Gara da dimenticare per Valentin Guillod (Standing Construct Yamalube Yamaha) che a causa di qualche errore di troppo in gara 1 e di un problema tecnico in gara 2 ha perso terreno nei confronti di Jonass e Gajser. Nella classe regina, la MXGP, è stato Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) a portare sul podio (terzo assoluto) la sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Il francese si è classificato per due volte al terzo posto, mantenendo la leadership di campionato con un ottimo vantaggio sul più immediato degli inseguitori. Da segnalare, l’assenza dei piloti del team MXGP KTM Red Bull Factory, costretti tutti alla resa a causa di vari infortuni. Il mondiale motocross osserva tre settimane di riposo prima di tornare in gara il 23 agosto in Italia a Mantova, per il GP della Lombardia, quindicesimo round di questa stagione.

Romain Febvre, le mani sul titolo iridato. Valentin Guillod leader “virtuale” della MX2.

Round 13: GP of Czech Republic - Loket - 26.07.2015

Pauls Jonass (#41 Red Bull KTM Factory MX2)

È stato un week end di gare caratterizzato dal vento che ha spazzato prepotentemente il circuito “Serpentine” di Loket, quello che ha fatto segnare il GP numero tredici della stagione 2015. Ma il vento dell’est non è riuscito a spazzare via la forza dei piloti Athena – GET che anche in questa occasione si sono fatti valere raggiungendo il massimo dei risultati: la vittoria. Nella classe regina è stato ancora una volta il leader della classifica Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) a mostrare il suo momento di grazia raggiungendo la sua seconda doppietta di stagione aumentando il suo vantaggio nella classifica generale. Il francese, ha portato in gara la Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Sul terzo gradino del podio è salito invece, il rientrante Clement Desalle (Suzuki – Rockstar Energy) che è tornato in gara dopo cinque gare di stop, e come sempre, ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET. Quarto di giornata, il compagno di squadra di Desalle, Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) anche lui in gara con la M40 GET e quinto assoluto l’altro belga Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube). Nella classe minore, la MX2, la vittoria è andata nelle mani di Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) che si è portato al secondo posto in campionato ma che, virtualmente, è il nuovo leader della classifica visto che Jeffrey Herlings è stato vittima di un infortunio e sarà costretto a saltare tutte le gare ancora in programma. Ottima invece la gara del suo compagno di squadra Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory) che ha condotto la sua KTM supportata da Athena GET al secondo posto assoluto nella classifica di giornata . A completare il podio tutto targato Athena GET ci ha pensato Jordi Tixier (Kawasaki KRT MX2) che ha portato al sua KXF 250 equipaggiata con parti meccaniche Athena, la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 sul terzo gradino. Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Belgio, a Lommel, dove nel week end del 1-2 agosto si disputerà il quattordicesimo GP della stagione in corso.

Romain Febvre aumenta il suo vantaggio in classifica. Cairoli impressionante. Herlings è assente e Pauls Jonass conquista il secondo posto.

Round 12: GP of Latvia - Kegums - 12.07.2015

Glen Coldenhoff (#259 Suzuki Racing Team)

Dodicesimo GP del 2105 che si è disputato sul “Zelta Zirgs” di Kegums, in Lettonia, a circa cinquanta chilometri dalla capitale Riga. Condizioni meteo altalenanti hanno caratterizzato tutto il week end con una forte pioggia che ha aperto la giornata di domenica. Il fondo sabbioso ha retto bene alle intemperie, ma i piloti hanno trovato un fondo difficile da interpretare che ha messo in risalto le qualità dei singoli. Nella classe MX2 la notizia del giorno è stata l'assenza del leader della classifica assoluta Jeffrey Herlings, infortunato nel GP di Svezia della settimana scorsa e costretto a saltare la gara a causa della lesione riportata al mignolo della mano sinistra. Degno sostituto dell’olandese è stato il pilota di casa Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory) che ha condotto la sua KTM supportata da Athena GET al secondo posto assoluto nella classifica di giornata. Podio mancato di poco invece per Jeremy Seewer (Suzuki Rockstar Energy Europe) che ha finito la gara in quarta posizione. Nella MXGP invece, prima vittoria di GP per l’olandese Glen Coldenhoff (Rockstar Energy Suzuki Europe) che ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET. Terzo posto di giornata per Romain Febvre (Yamaha Factory Racing Yamalube) che continua a guidare la classifica iridata in sella alla Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Quarto posto assoluto per Kevin Strijbos (Suzuki – Rockstar Energy) che anche questa volta ha portato in gara l’acquisizione dati Athena – GET . Prestazione ancora da incorniciare per Antonio Cairoli (KTM Red Bull Factory) sempre in sella alla sua KTM SX-F 450 supportata da Athena – GET. Il campione in carica, anche se a corto di allenamento, è riuscito nell’impresa di conquistare due volte il quarto posto concludendo il GP in quinta posizione. La frattura al braccio sinistro non gli permettere di rendere al meglio, ma il campione siciliano non smette di sorprendere a suon di prestazioni.

Il campionato del mondo motocross ritornerà in gara fra due settimane in Repubblica Ceca, a Loket, dove nel week end del 25-26 luglio si disputerà il tredicesimo GP della stagione in corso.

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9