Choose Vehicle's Typology

Continua il monologo di Jeffrey Herlings sempre più dominatore della MX2. Nella MXGP, Tony Cairoli stringe i denti e sfiora il podio. Prima vittoria stagionale per Kiara Fontanesi.

Round 12: Fullback GP of Lombardia - Mantova - 26.06.2016

Kiara Fontanesi (#8 Honda MX Fonta Racing)

Nemmeno il tempo di segnare sul calendario l’ingresso della stagione estiva che per il GP #12 della stagione 2016 è scoppiato il caldo. Sul “Tazio Nuvolari” di Mantova, i piloti si sono trovati ad affrontare condizioni climatiche proibitive con le temperature che hanno sfiorato i 40°. Nonostante le difficoltà, tutti i piloti si sono impegnati a fondo e il numeroso pubblico accorso ha potuto assistere a gare sempre combattute. Nella MX2, Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) in sella alla sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET ha raccolto la sua dodicesima vittoria consecutiva. Un successo che non è stato mai in dubbio per l’asso olandese che ha portato il suo vantaggio in classifica generale a 169 lunghezze sul secondo in classifica generale. Nella top five di giornata (quinto assoluto) si è classificato il suo compagno di sqaudra Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in sella alla KTM 250 SXF supportata da Athena GET. Jonass occupa al momento la terza posizione in classifica generale. Nella classe regina, la MXGP, GP difficile per Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che a bordo della KTM 450 SXF supportata da Athena GET, ha sofferto i postumi dell’infortunio subito in Inghilterra una settimana fa e ha dovuto stringere i denti in entrambe le manche disputate. In gara1, a causa di un contatto con un altro pilota poco dopo il via è stato costretto alla rimonta dall’ultima posizione alla prima curva fino alla sesta piazza finale. In gara 2 invece, perentoria “hole shotdel campionissimo siciliano che per undici giri dei diciassette percorsi, è riuscito a mantenere al testa della corsa. Le sue condizioni precarie difficili lo hanno costretto a rallentare riuscendo comunque a chiudere la manche al terzo posto. Tony ha chiuso il GP in quarta posizione assoluta, a cinque punti dal podio. Alle sue spalle si è piazzato Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA.

Nel campionato del Mondo Femminile, giunto alla quinta prova sulle sette previste in questa stagione, ritorno alla vittoria per Kiara Fontanesi (Honda - MX Fontaracing) che ha portato in gara la sua Honda Crf 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Per la quattro volte campione del mondo si è trattato del primo successo in questa stagione. Kiara al momento occupa la quinta posizione in classifica generale.

Jeffrey Herlings inarrestabile. Nella MXGP, Romain Febvre infortunato, Cairoli sfortunato, Valentin Guillod ha sfiorato l’impresa.

Round 11: GP of Great Britain - Matterley Basin - 19.06.2016

Chad Reed (#22 Yamaha MXGP Racing Team)

L’undicesimo GP del campionato del mondo motocross 2016, sui diciotto previsti in calendario, è andato in scena sul tracciato di Matterley Basin in Inghilterra. Lo scenografico circuito britannico ha accolto tutti i protagonisti del challenge in un week end caratterizzato dalle condizioni climatiche altalenanti. Un tracciato, veloce e con molti salti, che ha elevato alla massima potenza la spettacolarità di questo sport. Nella MX2, il “solito” Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) ha portato alla vittoria la sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET. Per l’olandese, undicesima affermazione su altrettante gare disputate e distacco in classifica generale che per i suoi avversari è diventato incolmabile (148 punti). Sul terzo gradino del podio, il suo compagno di squadra Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena GET. Jonass ha recuperato due punti in classifica generale che al momento lo vede al terzo posto alle spalle di Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) che ha gareggiato in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Lo svizzero ha sfiorato il podio (quarto) ma deve recriminare su un errore commesso al termine di gara due (caduta) che gli ha fatto perdere due posizioni. Nella classe maggiore, la MXGP, da registrare l’infortunio a Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che, durante la qualifica del sabato, in sella alla sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA, è stato sfortunato protagonista di una brutta caduta che gli è costata un forte trauma cranico. Il campione in carica è stato costretto alla resa e non prenderà il via nemmeno al prossimo GP di Lombardia che si disputerà fra sette giorni. Poca fortuna anche per Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che ha preso il via sempre in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena GET. Tony ha iniziato bene la gara conquistando il secondo posto nella manche di apertura ma nella seconda frazione non è riuscito a scattare come suo solito dal cancello di partenza e nel tentativo di rimonta, all’atterraggio da un salto, ha sentito una fitta al polso sinistro che lo ha costretto a rallentare perdendo posizioni. Un campione è tale anche nei momenti di difficoltà e Antonio, stringendo i denti, è riuscito a chiudere la prova al decimo posto. Soltanto 3 punti lo hanno separato dal podio di una giornata veramente poco fortunata per lui. Giornata positiva invece per Valentin Guillod (Kemea Yamaha Yamalube) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Lo svizzero ha sfiorato il podio della MXGP concludendo in sesta posizione ma soltanto a sei punti dalla “zona medaglie”. Ottimo il suo terzo posto in gara uno.

Jeffrey Herlings sempre più “Re” della MX2. Nella MXGP, Romain Febvre torna alla vittoria di fronte al pubblico di casa.

Round 10: GP of France - Saint Jean d'Angely - 5.6.2016

Romain Febvre back to victory

Con il decimo GP della stagione 2016, è iniziata la seconda parte del campionato del mondo motocross. La carovana del mondiale si è spostata dalla Spagna alla Francia dove, sul tracciato di Saint Jean d’Angely, si è disputata la decima delle diciotto prove previste in calendario. Sul fondo duro e sassoso del circuito situato a sud ovest della Francia, i protagonisti della MX2 e della MXGP si sono sfidati per la vittoria. Nella MX2, “solito” dominio di Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) che ha portato alla decima vittoria su dieci GP disputati, la sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET. L’olandese ha vinto tutte le gare finora disputate e guida la classifica assoluta con un ampio margine di vantaggio sul secondo in classifica. Terzo gradino del podio per Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) che ha gareggiato in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Lo svizzero occupa sempre la seconda posizione nella classifica generale. Nella classe maggiore, la MXGP, ritorno alla vittoria per Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che, era a “digiuno” di vittore dal GP di Valkenswaard e ha riportato la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA, sul gradino più alto del podio. Quarto posto assoluto per Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) sempre in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena GET. Dopo il terzo posto di gara 1, nella seconda frazione di gara, TC222 è stato costretto a una difficile rimonta dalle ultime posizioni a causa di una caduta al via che lo ha visto coinvolto. Tony è saldamente al terzo poso della classifica di campionato pronto ad attaccare le posizioni di vertice.

La “nona” di Jeffrey Herlings, che domina la MX2. Nella MXGP, Antonio Cairoli non brilla e chiude al settimo posto.

Round 9: GP of Spain - Talavera de la Reina - 29.05.2016

Fevbre & Guillod

La carovana del mondiale motocross si è spostata nella penisola Iberica sul circuito “Cerro Negro” di Talavera de la Reina a circa 120 chilometri a sud ovest di Madrid, per disputare il nono appuntamento dei diciotto previsti in calendario. La gara iberica ha fatto segnare la fine del “girone di andata” e in una giornata dal clima primaverile i protagonisti della MX2 e della MXGP si sono sfidati a viso aperto facendo segnare l’ingresso del mondiale nella fase “calda”.  Nella MX2, nona vittoria di Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) che ha portato alla vittoria la sua KTM 250 SXF supportata da Athena GET. L’olandese ha vinto tutte le nove prove finora disputate e guida la classifica assoluta con oltre cento punti di vantaggio sul secondo in classifica. Terzo gradino del podio, per il compagno di squadra Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in sella alla KTM 250 SXF ufficiale supportata da Athena GET. Nella classe MXGP riservata alle potenti moto da 450 cc, è stato Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA a raggiungere il migliore risultato dei piloti “griffati” Athena – GET, conquistando il sesto posto assoluto. Giornata poco fortunata per Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che ha chiuso il GP “soltanto”, in settima piazza, sempre in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena GET. Il siciliano non è riuscito a rimediare a due partenze non delle migliori e le sue rimonte si sono arrestate al quinto e al nono posto nelle due manche disputate. Alle sue spalle nella classifica di giornata, (ottavo assoluto) si è classificato Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Prossima gara, round #10: Saint Jean d’Angely (Francia) 05 Giugno, GP di Francia.

Athena, sponsor del Campionato Italiano Motocross, presenta la Pole Position Athena GET

Alessandro Lupino, vincitore della Pole Position Athena GET nella classe MX1 la scorsa gara a Maggiora

Athena, leader nella produzione, progettazione e sviluppo di componenti del motore e di ECU (unità di controllo motore) è sponsor ufficiale del Campionato Italiano MX 2016 di motocross (classe MX1 e MX2). 

Inoltre, l’azienda vicentina patrocina quello che sarà un premio di grande valore. Il riconoscimento “Pole Position Athena GET” sarà infatti consegnato al pilota che, dopo le 7 gare di qualifica, avrà ottenuto il maggior numero di “pole”, conquistando più volte il primo posto durante l’intero Campionato 2016 in ogni categoria. 

In caso di parità tra due partecipanti “Pole Position Athena” sarà assegnato valutando i piazzamenti nella stessa classifica. Il pilota vincitore potrà partecipare al prossimo Campionato con una centralina GET e con l'innovativo LC-GPA, il sistema di launch control che rappresenta la vera novità di casa Athena.

La prossima gara del campionato italiano sarà questo weekend a Mantova. Il calendario completo è disponibile sul sito di FX Action.

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9