Choose Vehicle's Typology

Antonio Cairoli unico e irripetibile, vince la MXGP. A Jorge Prado la vittoria nella MX2.

Round 5: GP of Trentino - Pietramurata - 16.04.2017

È stata una Pasqua indimenticabile per tutti, quella appena passata al crossdromo “Il Ciclamino” di Pietramurata alle porte di Arco di Trento. Una giornata di festa per tutti gli appassionati di motocross che hanno visto gare entusiasmanti e decise sempre nelle ultime battute. Nella MXGP è stato l’otto volte campione del mondo Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che, a bordo KTM 450 SXF supportata da Athena, ha dato spettacolo mandando in visibilio tutti i presenti con una prestazione degna di passare negli annali del motocross mondiale come una delle sue migliori gare. Dopo la “manche perfetta”, quando in gara 1 è scattato al comando delle operazioni e ha guidato indisturbato fino alla bandiera a scacchi, è stato in gara 2 che TC222 ha tirato fuori il meglio di se. Scattato al secondo posto, è stato vittima di una piccola scivolata alla seconda curva che lo ha costretto alla rimonta da oltre la ventesima posizione. Tony ha imposto alla gara un ritmo indiavolato e tutti i suoi avversari si sono dovuti inchinare alla velocità della sua KTM SX-F 450 condotta magistralmente fino alla seconda posizione finale che gli ha consegnato la vittoria del GP e l’abbraccio del pubblico italiano che lo ha sostenuto fino alla fine a gran voce. Nella MX2 invece, è stato il giovanissimo spagnolo Jorge Prado (Red Bull KTM Factory Racing) in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena ad aggiudicarsi la vittoria assoluta, per merito del secondo posto conquistato nella prima manche e dell’affermazione in gara 2. Per il sedicenne si è trattato del primo successo in carriera, sia in manche che nella classifica assoluta. Giornata non esaltante per Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) che in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA non è riuscito ad andare oltre la sesta posizione nella classifica di giornata, dovendo cedere lo scettro di leader della categoria nella mani di Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena. Jonass ha conquistato il secondo gradino del podio portandosi al comando della classifica generale di campionato.

Prossima gara:  23 Aprile 2017 / GP  d’Europa - Valkenswaard - Olanda

ATHENA nuovo distributore per l’Italia di LEATT

Athena – Alonte (VI) 4 Aprile - Athena acquisisce la distribuzione del brand Leatt, leader mondiale nella produzione di protezioni, caschi e abbigliamento per piloti di moto off-road, mountain bike e downhill. L’azienda vicentina consolida così la presenza nel settore offroad, realtà dove è già nota e rappresenta affidabilità e massime prestazioni.

Leatt si occupa di sviluppare, in collaborazione con un pool internazionale di esperti e ingegneri biomedici, protezioni dalle performance elevate per atleti e appassionati che praticano sport ad alti livelli di adrenalina, portando sicurezza e comfort a un livello superiore.

La gamma del brand sudafricano include caschi e protezioni per collo, torace, schiena, ginocchia, gomiti, zaini con sacca idrica integrata e molti altri prodotti all’avanguardia.

“Far entrare Leatt nell’universo Athena era un’opportunità che non potevamo farci sfuggire - afferma Michele Mancassola, responsabile commerciale distribuzione - Il brand rispecchia in tutto i valori dei marchi che distribuiamo: qualità premium, estrema affidabilità e sicurezza ai massimi livelli. Inoltre consolida ulteriormente la posizione di Athena come specialista del mondo Off-Road, offrendo una gamma completa di abbigliamento, protezioni e caschi di altissima qualità e dal design inconfondibile ”.

Doppia “medaglia d’argento” per Athena in Messico. Seewer, nella MX2 e Cairoli nella MXGP, conquistano il secondo posto.

Round 4: GP of Mexico - Leon - 02.04.2017

 

Soltanto due settimane dopo il GP di Argentina, il mondiale motocross si è spostato in Messico per il quarto GP di questa stagione che ha visto i protagonisti del campionato del mondo motocross affrontarsi sul circuito ricavato all’interno del parco metropolitano della città di Leon, nello stato di Guanajuato, situato ad una altitudine di circa 1800 metri sul livello del mare.  Nella MX2, è stato lo svizzero Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA a conquistare il migliore risultato di giornata. Dopo la vittoria in gara1, determinata grazie anche a una partenza eccezionale e sfruttando a pieno le qualità del Launch Control LC-GPA, Seewer si è piazzato al quarto posto in gara2 a causa di un piccolo errore che lo ha retrocesso di due posizioni quando era all’attacco della leadership. Questo errore però non gli ha precluso la seconda posizione di giornata e la posizione di leader della classifica generale. Al quarto posto si è piazzato Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena autore di una gara corsa con alcuni punti di sutura sul braccio sinistro dopo una caduta nel warm up del mattino. Nella MXGP, è tornato a podio (secondo assoluto) Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) a bordo KTM 450 SXF supportata da Athena. Dopo il quarto posto ottenuto in gara1 con una splendida rimonta, TC222 si è piazzato alle spalle del vincitore nella seconda manche conquistando con merito la “medaglia d’argento” di giornata. Ottimo quinto posto per Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) a bordo della sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA.

Prossima gara: 16 aprile 2017 / GP del Trentino - Pietramurata

Podio tutto targato Athena nella MX2, in MXGP Van Horebeek torna a podio, Cairoli settimo.

Round 3: GP of Patagonia Argentina - Neuquen - 19.03.2017

Jeremy Van Horebeek

 

Dopo le prime due prove disputate in Qatar e Indonesia, il campionato del mondo motocross “targato” 2017, si è spostato a Villa La Angostura, una cittadina situata nella parte meridionale della province argentina di Neuquén, sulla sponda nord-occidentale del lago Nahuel Huapi, nello splendido scenario della Patagonia. Su un tracciato ottimamente lavorato dagli organizzatori e caratterizzato dal fondo compatto, le due categorie principali del motocross iridato si sono sfidate fino all’ultimo passaggio. Nella MX2, è stato un “affare a due” quello andato in scena sullo splendido circuito sudamericano. Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena è stato autore di una prova magistrale conquistando due vittorie perentorie in entrambe le manche e riscattando ampiamente l’opaca prova fatta registrare in Indonesia nel GP precedente. Alle sue spalle si è classificato il giovanissimo spagnolo Jorge Prado (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena. Il sedicenne iberico è salito per la seconda volta sul podio iridato dopo il terzo posto conquistato ad Assen nella stagione 2016. Terzo, a completare un podio tutto targato Athena, lo svizzero Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Con i punti conquistati in Argentina, Seewer è passato in testa alla classifica iridata e ora guida il campionato con 3 punti di vantaggio su Jonass. Nella MXGP, ottimo secondo posto per Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) che a bordo della sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA ha conquistato la piazza d’onore riscattando le opache prestazioni delle prime due gare. Soltanto settimo assoluto Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) a bordo KTM 450 SXF supportata da Athena. Il siciliano, dopo aver conquistato il terzo posto nella qualifica del sabato, tenendo sotto controllo i suoi avversari e senza scoprire le “carte” da giocare, ha vissuto una giornata non delle migliori. Dopo due partenze non eccezionali, Tony ha commesso in entrambe le manche due piccoli errori che lo hanno costretto alla scivolata a terra. Anche se prontamente risalito in sella, il campione siciliano è stato costretto a due recuperi difficili che si sono arrestati al nono e al quinto posto nelle due manche. Dopo la gara Argentina, Tony passa in seconda posizione nella classifica di campionato staccato di dieci lunghezze dal leader.

Prossima gara: 2 aprile 2017 / GP  Leon -Messico

Condizioni proibitive per il secondo GP della stagione. La MXGP vive solo di una manche. Nella MX2, colpi di scena fino alla fine.

Round 2: GP of Indonesia - Pangkal Pinang - 05.03.2017Jeremy Seewer

La stagione monsonica dell’Indonesia ha “colpito” il campionato del mondo motocross e le prevedibili piogge si sono abbattute sui presenti senza risparmiare nulla e nessuno. Il tracciato è risultato proibitivo fin dai primi ingressi del sabato mattina e infatti, il programma è stato “tagliato” cancellando le prove cronometrate e le qualifiche delle due categorie MX2 e MXGP. Soltanto le donne sono scese in pista nel tardo pomeriggio per la prima manche. Grande sfortuna per Kiara Fontanesi (MX Fonta Racing Yamaha) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA e Livia Lancelot (Livia Lancelot Kawasaki Team), anche lei in gara con la Kawasaki KXF 250, equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Le due pretendenti al titolo iridato sono state costrette entrambe al ritiro a causa delle condizioni del tracciato che le ha bloccate nella morsa di fango. Nella MX2 è stato Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) in sella alla Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA ad aggiudicarsi il GP dopo due manche estremamente difficili a causa del fondo al limite della praticabilità. Al quinti posto nella classifica di giornata si è classificato Davy Pootjes (HSF Logistics Motorsports) ) che ha portato in gara la sua KTM SX-F 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. L’ex ufficiale KTM ha conquistato il secondo posto nella prima manche ma non è stato in grado di ripetersi in gara 2 a causa di qualche errore di troppo dettato dalle condizioni estreme del fondo argilloso diventato con il passare del tempo una vera e propria trappola. Trappola che non ha risparmiato Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) in gara con la KTM 250 SXF supportata da Athena. Il vincitore dello scorso GP ha dovuto rimettere la tabella rossa di leader della classifica nelle mani degli avversari facendo segnare il quattordicesimo posto in gara 1 e il ritiro nella frazione conclusiva. Nella MXGP, rimane invece leader Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che, a bordo KTM 450 SXF supportata da Athena ha conquistato il quarto posto nell’unica manche disputata. Ottima prestazione per Glenn Coldenhoff (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena. L’olandese ha guidato per cinque passaggi la manche per poi lasciare il comando a un avversario ma tenendo sotto controllo la sua posizione fino alla bandiera a scacchi. Con il risultato conseguito in Indonesia, Coldenhoff risale fino al sesto posto nella classifica generale preceduto da Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Racing Team) che a bordo della sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA ha conquistato la decima posizione.

Prossima gara:  19 marzo 2017 / GP  Argentina -Bariloche

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9