Choose Vehicle's Typology

Il ritorno di Cairoli. Jonass vice campione del mondo

Round 18: GP of USA - Glen Helen - 20.09.2015

Antonio Cairoli (#222 Red Bull KTM Racing)

Sole mare e motocross. La mitica terra americana della California ha ospitato l’ultimo GP della stagione 2015 sul tracciato di Glen Helen situato nei pressi di San Bernardino, a circa cento chilometri da Los Angeles. Sull’epico tracciato americano, mèta di veri e propri pellegrinaggi da parte degli appassionati di motocross di tutto il mondo, è andato in scena l’ultimo atto della “regular season”. Con il titolo della MXGP già assegnato, il motivo dominante della gara statunitense è stato il rientro in gara di Antonio Cairoli. Il campione uscente, sempre in sella alla sua KTM 450 SX-F supportata da Athena – GET dopo cinque GP di assenza forzata a causa dell’infortunio al gomito sinistro, è stato protagonista e al centro dell’attenzione. Nella prima manche è riuscito a conquistare il quinto posto finale dopo una partenza al vertice, facendo segnare la migliore prestazione cronometrica della manche, a dimostrazione del fatto che la sua velocità in pista fa sempre da riferimento per tutti i piloti impegnati in gara. La vittoria di giornata è andata nelle mani del neo campione del mondo Romain Febvre che in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 ha conquistato la vittoria nella prima manche e il secondo posto in quella successiva. Nella top ten di giornata hanno chiuso Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube) in gara con il sistema di acquisizione dati M40 e Tommy Searle (KTM Red Bull Factory) che si sono classificati rispettivamente all’ottavo e nono posto della classifica di GP. Nella MX2 invece, i giochi erano ancora da fare con il titolo mondiale da assegnare, durante le ultime due manche della stagione. In lizza era rimasto il giovanissimo lettone Pauls Jonass (KTM Red Bull Factory) che però si è dovuto accontentare di ricevere a fine gara la medaglia d’argento di vice campione del mondo. In America era arrivato con diciotto lunghezze di ritardo dal vertice della classifica e nonostante i tentativi di recuperare terreno non è riuscito nell’intento di portare la sua KTM SX-F 250 supportata da Athena – GET al vertice. Per Jonass si è trattato comunque di una stagione molto positiva chiusa con un meritato quanto insperato secondo posto assoluto. Lo svizzero Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) sfruttando al meglio la sua Yamaha equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 ha chiuso il campionato a un soffio dal podio mondiale conquistando il quarto posto nella classifica assoluta. In America è stato autore di due prove magistrali concludendo il GP in terza posizione. La stagione del motocross si chiuderà domenica prossima, sul circuito di Ernée, in Francia, dove si svolgerà il Motocross delle Nazioni 2015.

Athena - Get sempre più al vertice. Thomas Covington vince il suo primo GP in carriera, Romain Febvre onora il titolo conquistato con una doppia vittoria.

Round 17: GP of Mexico - Leon - 13.09.2015

Thomas Covington (#64 Kawasaki KRT MX2)

Il mondiale motocross ha iniziato la trasferta finale che ha portato i protagonisti della stagione 2015 a Leon, in Messico, prima di spostarsi in California per l’ultimo GP in programma. Ricavato all’interno del parco metropolitano della città di Leon, nello stato di Guanajuato, il circuito messicano ha ospitato il penultimo GP dell’anno con condizioni climatiche completamente diverse nei due giorni di permanenza del circus iridato all’interno del paddock. Il sabato, temperatura ottimale e fondo in ottime condizioni, la domenica, terreno appesantito dalle piogge cadute durante la notte. Nonostante questo, le gare si sono svolte regolarmente e lo spettacolo non è mancato. Nella MX2 è stato Thomas Covington a sorprendere tutti riuscendo a conquistare la sua prima vittoria in carriera nel mondiale motocross in sella alla Kawasaki KRT MX2 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Lo statunitense, dopo l’ottimo quarto posto della prima manche è riuscito a conquistare la vittoria nella prova conclusiva incamerando i punti necessari per festeggiare il suo primo successo assoluto da quando è arrivato nel mondiale motocross. Sul terzo gradino del podio è salito Benoit Paturel, alla prima presenza in “zona medaglie” della sua carriera centrato con la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Nella MXGP, assegnato il titolo a Romain Febvre con due gare di anticipo, non è cambiata la “musica” in pista ed è stato ancora una volta il francese in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 a conquistare la vittoria con l’affermazione in entrambe le manche. Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube) e Glen Coldenhoff (Suzuki – Rockstar Energy) hanno concluso rispettivamente al quarto e quinto posto entrambi in gara con il sistema di acquisizione dati M40.
Domenica prossima, sul circuito di Glen Helen, in California (USA), si svolgerà l’ultimo GP della stagione 2015.

Athena presenta i nuovi kit Centralina per KTM Duke390 e KTM RC390

Nuovi kit centralina Athena Per KTM Duke 390 e RC 390

Dopo il grande successo riscosso tra il pubblico e gli ottimi risultati raggiunti in pista con KTM Duke125 e Duke200, Athena continua ad arricchire la sua offerta di centraline elettroniche racing con le nuove ECU dedicate a KTM Duke390 e a KTM RC390. Entrambi i kit comprendono centralina, relativo cablaggio e il selettore di mappa a due livelli, uno configurato per ottenere la potenza piena a tutti i regimi e uno per un'erogazione di potenza più dolce.

Per dare le massime prestazioni, Athena suggerisce di abbinare la centralina ad uno scarico racing e a un filtro aria DNA ad alte prestazioni.

Maggiori informazioni sono disponibili sulle relative schede tecniche:

Ricordiamo che Athena è fornitore ufficiale del trofeo KTM RC390 CUP, organizzato nell’ambito del Campionato Italiano Velocità equipaggiando tutte le moto in gara con centralina GET e filtro aria Racing DNA.

Athena – GET Campione del Mondo MXGP con Romain Febvre e Europeo EMX 250 con Nick Kouwenberg. Nella MX2, Jonass rimane in corsa per il titolo.

Round 16: GP of Netherlands - Assen - 30.08.2015

Romain Febvre (#461 Yamalube Monster Energy Yamaha)

Il GP numero sedici della stagione 2015 si è corso sul tracciato artificiale di Assen, in Olanda. Ricavato all’interno del prestigioso autodromo dove abitualmente fa “tappa” la Moto GP, il fondo sabbioso ha nascosto insidie a non finire per tutti i big del mondiale motocross, giunto alla terzultima tappa. Nella MXGP, giornata da incorniciare per i colori Athena – GET. Romain Febvre, in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40 si è laureato Campione del Mondo della classe MXGP. Il francese, al primo anno di permanenza nella classe regina, è riuscito nell’impresa di aggiudicarsi la vittoria assoluta dando dimostrazione di superiorità nei confronti dei suoi avversari in ogni occasione. Febvre, ha chiuso il GP in seconda posizione precedendo sul podio l’olandese Glen Coldenhoff (Suzuki – Rockstar Energy) in gara con il sistema di acquisizione dati M40, terzo a fine gara. Nella classe minore, la MX2, il lettone Pauls Jonass in sella alla sua KTM SXF 250 Red Bull Factory supportata da Athena – GET e promosso a prima guida KTM dopo l’infortunio che ha estromesso anzitempo Jeffrey Herlings dalla lotta per il campionato, si è presentato in Olanda con la tabella rossa di leader della generale ben ancorata sulla sua KTM SXF 250 Factory. Dopo una prima manche corsa sapientemente, dove si è accontentato del secondo posto, Pauls è rimasto vittima di una caduta al via di gara 2 che gli ha compromesso la seconda manche. Infatti, in un contatto tra le moto rimaste coinvolte nella caduta, il suo mezzo meccanico è rimasto danneggiato e il pilota lettone ha dovuto mettere in atto una rimonta dall’ultimo posto che si è conclusa con la tredicesima posizione finale. Per merito dei punteggi acquisiti, Jonass rimane in seconda posizione nella classifica di campionato a tredici lunghezze dal leader della generale, e rimane pienamente in corsa per il titolo iridato che si assegnerà nelle gare oltre oceano previste per i fine settimana del 13 e 20 settembre prossimo in Messico e America. A un soffio dal podio ha chiuso il GP, il belga Julien Lieber (Standing Construct Yamaha Yamalube) che, con la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40, è andato molto vicino alla “zona medaglie” facendo segnare il quarto miglior punteggio di giornata per merito del terzo e del sesto posto raggiunti nelle due manche. 

Citazione d'obbligo anche per Nick Kouwenberg e il Team Honda JTech, che hanno conquistato il Campionato Europeo EMX250 utilizzando la nostra centralina GP1 EVO.

Il mondiale motocross osserva due settimane di riposo prima di tornare in gara il 13 settembre in Messico a Leon, per il, diciassettesimo e penultimo round di questa stagione.

Romain Febvre a un passo dal mondiale. Nella MX2, Pauls Jonass è sempre leader

Round 15: GP of Lombardia - Mantova - 23.08.2015

Romain Febvre (#461 Monster Energy Yamaha Factory)

Inizialmente previsto in Brasile, il GP n. 15 della stagione iridata 2015 si è disputato sul circuito “Tazio Nuvolari” di Mantova. In un weekend estivo ma non caratterizzato dal caldo torrido delle ultime settimane sono scese in pista le due classi che si apprestano ad assegnare i titoli iridati. Nella MX2, la situazione della classifica generale è praticamente rimasta invariata rispetto alla gara precedente dato che Pauls Jonass è stato capace di conquistare il terzo gradino del podio ma a pari merito con il suo diretto avversario per la corona iridata. Il pilota lettone ha mantenuto sulla sua KTM SXF 250 Red Bull Factory supportata da Athena – GET sempre con quattro lunghezze di vantaggio sul più immediato inseguitore. Ad un soffio dal podio, quarto assoluto, ha concluso la gara Benoit Paturel (Kemea Yamaha Yamalube) con la sua Yamaha YZF 250 equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Il francese è stato seguito da Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha Yamalube) che a causa di qualche errore di troppo in gara ha perso terreno nei confronti di Jonass e dovrà lottare per rimanere in corsa per la conquista del titolo iridato. Nella MXGP, solo la matematica separa Romain Febvre dalla conquista del campionato del mondo della massima categoria. Il pilota del Team Yamaha Factory Racing Yamalube ha conquistato entrambe le manche disputate in sella alla sua Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. Con i punti conquistati ha portanto a quota 101 il suo vantaggio in classifica generale. Al francese, basterà non perdere punti dal suo inseguitore, nella prossima gara, e si aggiudicherà il titolo con due prove di vantaggio. Alle sue spalle si è classificato il compagno di squadra Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing Yamalube) sempre in gara con la Yamaha 450 factory equipaggiata con la centralina GP1 Evo e il sistema di acquisizione dati M40. 

Da segnalare l'esordio nel Mondiale del Team Massignani Racing con i piloti Federico Bracesco in MXGP e Giuseppe Tropepe in MX2. Un particolare elogio a “BRAC” che, grazie al nostro Kit Stage 1, partendo dagli ultimi cancelletti riesce a raggiungere le primissime posizioni alla prima curva, mettendosi alle spalle molti big della classe regina.

Il campionato del mondo motocross si sposta direttamente in Olanda, a Assen, dove nel week end del 29-30 agosto si disputerà il sedicesimo GP della stagione in corso

5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13