Choose Vehicle's Typology

Jonass e Cairoli si confermano al vertice del mondiale motocross.

Round 10: GP of Russia - Orlyonok - 11.06.17

Il campionato del mondo motocross 2017 ha iniziato la seconda parte di stagione sul tracciato di Orlyonok, in Russia. Nonostante le vicinanze della pista con il Mar Nero, il week end russo ha riservato condizioni meteo completamente diverse durante i due giorni trascorsi in pista. Il sabato, sole e temperature estive hanno caratterizzato le qualifiche, mentre la giornata di domenica è stata invece contraddistinta da un vero e proprio nubifragio che ha messo a dura prova uomini e mezzi impegnati in gara. Nella MX2, Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing) in sella alla KTM 250 SXF supportata da Athena si è aggiudicato il GP ed ha incrementato il suo vantaggio in classifica generale che ora lo vede a 45 punti di vantaggio sul secondo in graduatoria. Jonass è seguito da Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) che a bordo della sua Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA si è classificato al secondo posto nel GP, vincendo la seconda manche in programma disputata su un terreno ai limiti della praticabilità. Sul terzo gradino del podio è salito Brian Boogers (HSF Logistics Motorsports) ) che ha portato in gara la sua KTM SX-F 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Nella MXGP continua la marcia di Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) che, con la KTM 450 SXF supportata da Athena ha conquistato il secondo posto in gara 1 e la nona posizione nella manche finale. TC222 ha guidato la prima frazione fino a qualche giro dalla fine quando è stato superato dal compagno di marca Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) anche lui in sella a una KTM 450 SXF supportata da Athena. Herlings ha chiuso il GP in seconda posizione dopo aver chiuso gara 2 in ottava piazza. In gara 2, corsa su un tracciato difficile e molto insidioso, Tony ha preferito amministrare le forze e il vantaggio in classifica generale accontentandosi di chiudere la manche nella top ten (nono). Antonio rimane saldamente al comando della classifica generale con 45 punti di vantaggio sul secondo. Da segnalare l’ottima performance complessiva di Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Racing Team) che ha portato in gara la sua Yamaha YZF 450 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Il francese, campione del mondo MXGP 2015, ha chiuso il GP in sesta posizione conquistando il secondo posto nella seconda manche dopo aver fatto segnare la hole shot e aver guidato il gruppo fino a poche tornate dalla fine.

Prossima gara: 25 giugno 2017 / GP  of Lombardia -Ottobiano- Italia