Choose Vehicle's Typology

Oltre l’oceano. Lawrence stupisce, Seewer accorcia le distanze. Herlings domina anche in America e Cairoli arriva a un passo dal titolo

Round 17: GP of USA

Dopo una sola settimana di pausa, il mondiale motocross è sbarcato oltre oceano per il diciassettesimo appuntamento di stagione. Il circus del motocross mondiale ha fatto tappa, sul tracciato di Jacksonville, 200 km a nord di Orlando, in Florida. Il fondo sabbioso del pianeggiante circuito ha ricordato molto le caratteristiche delle piste europee e nonostante una pioggia insistente caduta durante le giornate precedenti il giorno di gare, la pista ha retto bene e le gare si sono disputate su un terreno molto selettivo. Nella MX2, è stato il giovanissimo australiano Hunter Lawrence (Team Suzuki World MX2), che a bordo della sua Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA è riuscito a conquistare il suo primo podio in carriera nel mondiale motocross chiudendo il GP in seconda posizione. Ha mancato il podio invece, Jeremy Seewer (Team Suzuki World MX2) anche lui a bordo della sua Suzuki RMZ 250 equipaggiata con la centralina RX1 Evo, il sistema di acquisizione dati M40 e l’innovativo sistema Launch Control LC-GPA. Lo svizzero si è classificato al quarto posto ma è comunque riuscito a recuperare qualche punto sul capoclassifica del mondiale Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory Racing), che in sella alle KTM 250 SXF supportata da Athena guida la classifica iridata con quaranta punti di vantaggio. Nella MXGP, vittoria di GP per Jeffrey Herlings (Red Bull KTM Factory Racing) in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena. L’olandese, dopo aver disputato l’ultima prova del campionato “National” americano, la settimana scorsa, dove era riuscito a imporsi in entrambe le manche disputate, ha dato dimostrazione di forza anche nel GP iridato conquistando il secondo e il primo posto nelle due manche corse. In terza posizione nella classifica di giornata ha chiuso Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) in sella alla KTM 450 SXF supportata da Athena. In Florida, Cairoli ha avuto a disposizione il primo “match point” per aggiudicarsi il nono titolo in carriera ma, complice una partenza a metà gruppo nella prima manche (terzo al traguardo), non è riuscito a contrastare il compagno di marca Herlings. Nella seconda manche, TC222 ha dato prova di essere uno dei piloti più veloci in pista comandando il gruppo fino a circa metà gara prima di lasciare il passo a Herlings e compiendo quello che è stato il penultimo step di avvicinamento al nono titolo iridato.

Prossima gara: 10 settembre 2017 / GP of The Netherlands - Assen -